Posted on

Ecco i consigli per scegliere il conto corrente online più adatto alle tue esigenze

I conti correnti sono lo strumento bancario a cui si ricorre di più, per depositare i propri soldi ed effettuare le operazioni finanziare necessarie. Attualmente, è possibile ricorrere a dei conti correnti online, che si possono aprire facilmente, ma per valutare quale sia il migliore, occorre basarsi su degli specifici criteri. Continua a leggere Ecco i consigli per scegliere il conto corrente online più adatto alle tue esigenze

Posted on

Codice tributo 1712: come si registra in contabilità?

Esistono decine e decine di codici tributo da conoscere ed uno dei più importanti è il codice 1712. Il Codice Tributo 1712 consiste nel codice per mezzo del quale il contribuente esegue l’acconto per versare l’imposta sostitutiva sui redditi che derivano dalla rivalutazione del TFR, il trattamento di fine rapporto. In sostanza quindi il Codice Tributo 1712 è una ritenuta che viene effettuata dal titolare dell’azienda. Continua a leggere Codice tributo 1712: come si registra in contabilità?

Posted on

Codice fiscale smarrito: come fare richiesta e denuncia

Smarrire o vedersi rubare il codice fiscale, come ogni altro tipo di documento personale, è una vera seccatura, ma purtroppo può avvenire. Dato che però il codice fiscale è uno dei documenti più importanti che un cittadino deve sempre tenere con sé, se lo si perde bisogna cercare subito di recuperare il codice, e quindi di ottenere il duplicato. Continua a leggere Codice fiscale smarrito: come fare richiesta e denuncia

Posted on

I prestiti pluriennali Inpdap: come funzionano?

Tra i vari servizi offerti dall’Inps c’è anche l’erogazione di quelli che ancora oggi vengono chiamati prestiti pluriennali Inpdap: anche se l’istituto nazionale di previdenza e assistenza dei dipendenti dell’amministrazione pubblica non esiste più da qualche annetto, quando si parla di questi particolari finanziamenti vi si fa sempre riferimento. Scopriamo le caratteristiche dei prestiti pluriennali Inpdap, che possono essere sia diretti (erogati dall’Inps stessa) che garantiti (erogati da istituti di credito convenzionati). Continua a leggere I prestiti pluriennali Inpdap: come funzionano?

Posted on

Fare trading online è sicuro?

Il trading online è uno degli argomenti più discussi sul web: questa attività nel corso degli ultimi anni ha coinvolto sempre più persone grazie alla diffusione di internet e al sempre crescente numero dei broker online; sono tanti quelli che si sono lanciati in questo nuovo business e altri che invece sono titubanti e continuano a chiedersi se fare trading online è sicuro oppure no. Continua a leggere Fare trading online è sicuro?

Posted on

Le caratteristiche del Broker Forex affidabile

Ogni volta che si inizia un’attività come quella di un investimento, è importante trovare qualcuno al quale affidarsi, e qualcuno del quale fidarsi. Oggi investire è alla portata di tutti, ma bisogna anche trovare un broker affidabile e certificato col quale iniziare a lavorare; purtroppo oggi il web pullula di truffatori e persone che operano al di fuori del campo stabilito dalla legge. Quindi cerchiamo di capire che caratteristiche ha il broker affidabile. Continua a leggere Le caratteristiche del Broker Forex affidabile

Posted on

Prestiti personali a confronto

I prestiti veloci sono molto utili quando si ha bisogno di una somma contenuta di denaro per affrontare una spesa improvvisa come può essere il guasto di un elettrodomestico o dell’auto e non si hanno liquidità necessarie per sopperire all’inconveniente. Questa tipologia di prestito può essere richiesta da tutte le categorie di persone, quelle con reddito e non ma logicamente con modalità diverse. Continua a leggere Prestiti personali a confronto

Posted on

Cosa sapere per investire online

Non lasciatevi ingannare, amici miei: siamo alle soglie di una nuova era, e se dovessimo darle un nome, dovremmo chiamarla l’epoca dell’autoproduzione. La rivoluzione che ha segnato l’alba di questa nuova era è ancora agli inizi. Vent’anni di riduzioni progressive delle commissioni, uniti all’introduzione di nuove regole nelle modalità di negoziazione, a Internet ed ai fenomenali sviluppi nel campo della tecnologia, hanno contribuito ad equiparare i contendenti ed a schiudere per sempre le porte segrete di Wall Street e di tutte le Borse Mondiali. Continua a leggere Cosa sapere per investire online

Posted on Lascia un commento

Guida al contratto di mutuo

Secondo l’articolo 1813 del Codice Civile si definisce il mutuo come “il contratto col quale una parte (mutuante) consegna all’altra (mutuatario) una determinata quantità di danaro o di altre cose fungibili, e l’altra si obbliga a restituire altrettante cose della stessa specie e qualità”.

In realtà con il termine mutuo, in ambito giuridico, si intende qualsiasi forma di “prestito”, qualunque sia l’entità della somma in questione e non solo il cosidetto “mutuo per la casa”, come invece si intende comunemente.

Il mutuo è il principale contratto di prestito in utilizzo oggi e prevede che il richiedente rimborsi a rate la somma dovuta (comprensiva di interessi) entro una o più scadenze predefinite in sede di stipula: il mutuo è infatti a titolo oneroso e per questo motivo è prevista una percentuale di interessi sulla somma prestata.
La misura degli interessi è determinata da entrambe le parti, con un limite legale che, se superato, pone l’obbligo della forma scritta (pena la nullità del contratto).

Il contratto di mutuo si compone di varie voci: la durata del contratto, le modalità di erogazione e di restituzione del denaro, il tasso d’interesse applicato, gli obblighi dei soggetti, le garanzie, e altre clausole. Ovviamente tutti questi elementi possono essere definiti e differenziati con piccole sfumature a seconda dell’ente erogatote.

Durante la stipula del contratto è sempre presente anche un terzo soggetto: il notaio che ha il compito di garantire un equilibrio contrattuale, rendendo chiari sia i diritti che doveri ai soggetti coinvolti e aiutando nella composizione stessa del contratto (eliminando eventuali clausole complesse o decisamente sfavorevoli una delle parti). Il notaio è scelto e retribuito direttamente dal richiedente.
Il contratto è perfezionato al momento della consegna del bene (denaro) prestato al richiedente, che ne diviene il proprietario.

Per quanto riguarda la durata del mutuo, la legge impone che la durata sia media o lunga:per consuetudine si ritiene che i finanziamenti a “medio termine” siano quelli la cui durata è compresa tra 18 mesi e 5 anni, a “lungo termine” se la durata supera i 5 anni.

Infine, esiste un limite di finanziabilità che è generalmente fissato all’80% del valore del bene. In presenza di specifiche ulteriori garanzie, in casi di mutuo su beni immobili per esempio, il limite può essere esteso fino al 100% del valore del bene.