Il trading online può diventare un lavoro?

trading online lavoro

La crisi che ha reso sempre più difficile trovare o mantenere un’occupazione, la nascita di nuove tecnologie che hanno creato nuove opportunità e il tam tam mediatico a cui abbiamo assistito nel recente passato sono alcuni dei fattori che hanno portato al boom del trading online. Sempre più persone si sono avvicinate a questo mondo, alcuni spinti dall’illusione di poter fare soldi facilmente e altri con intenzioni più serie e un approccio professionale. Ma quello che si chiedono tutti e se il trading online può diventare un lavoro.

Si può vivere di trading online?

Il trading online è la negoziazione telematica dei titoli e degli strumenti finanziari tramite le piattaforme messe a disposizione dai broker. Nel 2019 c’è un po’ più di consapevolezza, ma fino a poco tempo fa era difficile crearsi un’idea precisa su questa attività, vista la presenza massiccia di pubblicità fuorvianti da una parte (“guadagni facili in poco tempo”) e attacchi mediatici esagerati dall’altra (“è tutta una truffa”). Come sempre la verità sta nel mezzo: il trading online non è una truffa (se ci si affida ad intermediari seri e regolamentati e se si hanno le competenze e l’atteggiamento giusto) e le opportunità di guadagno ci sono davvero, anche se c’è il rovescio della medaglia rappresentato dagli alti rischi.

Insomma, il trading online può diventare un lavoro, ma non un lavoro alla portata di tutti. Iniziare a fare trading è incredibilmente semplice (è sufficiente aprire un account presso un broker, e per farlo bastano poche decine di euro), ma non è altrettanto facile riuscire ad avere successo in questo settore. Non è un caso che il 90% dei trader in erba dilapida il suo capitale nel giro di pochi mesi: qualcuno riesce a togliersi qualche soddisfazione, pochi riescono a campare di trading e pochissimi “eletti” riescono a diventare ricchi (o davvero ricchi) con questa attività. Per far sì che il trading online possa diventare un lavoro bisogna mettersi bene in testa un concetto: non ci si può improvvisare trader e non bisogna avere fretta!

Cosa serve per far diventare il trading online un lavoro?

Servono tanto studio (ci sono moltissimi libri e corsi validi, ma anche il web è ricco di risorse che possono rivelarsi molto utili), una conoscenza ottimale degli strumenti e delle piattaforme (prima di iniziare con i soldi veri non sarebbe una cattiva idea fare un po’ di pratica con i conti demo), una solida strategia e una spiccata capacità nel controllare l’aspetto psicologico. La fortuna può servire, ma di certo non è possibile fondare una carriera sulla dea bendata (è trading, non gioco d’azzardo). Purtroppo per poter ottenere dei guadagni elevati è necessario anche partire con un capitale iniziale non indifferente: se non ci sono molti soldi da investire non bisogna farsi attirare troppo dallo strumento della leva finanziaria, che può essere un’arma a doppio taglio.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti per offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close