Posted on

Codice tributo 3801: cos’è, che significa e come si calcola?

È capitato più o meno a tutti nella vita di dover compilare un modello F24 per il pagamento di qualche imposta: può capitare di essere in difficoltà quando si compila il modulo perché ad ogni tributo corrisponde un preciso codice e a volte non è semplice individuare quello che interessa. Cerchiamo di capire cos’è il codice tributo 3801, come si calcola e cosa significa.

Cos’è il codice tributo 3801 e come si calcola

Il codice tributo deve essere utilizzato quando si paga l’addizionale regionale IRPEF. Oltre all’imposta sul reddito delle persone fisiche infatti i contribuenti devono pagare le cosiddette addizionali, che vanno a finire nelle tasche dei Comuni e delle Regioni. Il calcolo dell’importo da versare si effettua sulla base del reddito complessivo, su cui deve essere applicata una specifica aliquota (che varia da Regione a Regione); la somma dovuta può anche essere versata a rate.

Il pagamento dell’addizionale regionale IRPEF tramite il codice tributo 3801 viene fatto utilizzando il modello F24. Chi ha la partita IVA deve utilizzare il modello in forma telematica; se il saldo è pari a zero oppure se ci sono delle compensazioni è necessario sfruttare i canale dell’Agenzia delle Entrate oppure bisogna appoggiarsi ad un intermediario abilitato; se invece non ci sono compensazioni e il saldo è a debito si può pagare in modo tradizionale, anche tramite home banking.

Come compilare il modello F24

Per compilare correttamente i modello F24 bisogna individuare la Sezione Regioni: nella prima colonna bisogna indicare il codice della Regione (i codici vengono assegnati alle Regioni in ordine alfabetico e l’elenco completo si può trovare sul sito dell’Agenzia delle Entrate: giusto per fare un esempio, alla Sardegna corrisponde il codice 15); nella seconda colonna si mete il codice tributo 3801.

La terza colonna è quella relativa alla rateazione e bisogna inserire un numero composto da quattro cifre: le prime due fanno riferimento alla rata che si sta pagando e le ultime due fanno riferimento al numero totale delle rate (ad esempio: se si sta pagando la seconda di sei rate bisogna indicare 0206); se si paga l’addizionale in un’unica soluzione bisogna scrivere 0101. Nella quarta colonna va inserito l’anno di riferimento, ovvero quello per cui si effettua il pagamento.

Nella quinta colonna vanno inseriti gli importi a debito, mentre quella successiva va lasciata in bianco se non ci sono importi a credito. Va poi compilata la riga Totale, inserendo la somma degli importi a debito e quella degli importi a credito presenti nella Sezione Regioni e poi scrivendo nello spazio Saldo la differenza tra questi due importi.