Posted on

Come scegliere la criptovaluta su cui investire

Dopo il boom del Bitcoin dei mesi passati sempre più persone si sono avvicinate al mondo delle criptovalute, scoprendo che le monete virtuali sono davvero tantissime e ognuna di esse ha le sue caratteristiche; può essere quindi difficile scegliere la criptovaluta su cui investire, ma con le giuste dritte si può prendere la decisione corretta.

I fattori da considerare per scegliere su quale criptovaluta investire

In linea di massima la maggior parte delle persone sembra disposta a dare maggiore fiducia ai progetti che esistono da più tempo e che si sono mostrati più stabili: pensiamo ad esempio al Ripple, all’Ethereum e al già citato Bitcoin. Va però aggiunto anche che chi è alla ricerca delle migliori opportunità di guadagno tiene sotto controllo soprattutto le criptovalute a minor capitalizzazione. Il recente passato ci ha fatto vedere quali sbalzi in rialzo e ribasso possono caratterizzare questo particolare mercato e questa forte instabilità (tipica dei mercati relativamente giovani) dovrebbe far riflettere e spingere alle persone che si avvicinano a questo mondo di investire solo quella somma di denaro che sono disposte a perdere.

Iniziamo ad analizzare i vari parametri che bisogna considerare quando si deve scegliere su quale criptovaluta investire: di solito il primo dato a cui si dà una certa importanza è rappresentato dall’apprezzamento storico, ma oltre al prezzo corrente bisogna anche valutare le quantità di moneta in circolazione e quella massima di produzione (bisogna sempre ricordarsi che il valore tende ad essere più basso quando la quantità massima di produzione è particolarmente alta). Vanno assolutamente considerati quelli che sono i volumi di scambio e bisogna dare un’occhiata al team di ogni progetto (controllando anche ogni quanto aggiornano il codice, da chi è composto, se hanno predisposto un canale di comunicazione con gli investitori e cose del genere).

L’importanza della diversificazione

Probabilmente se la moneta virtuale ha un uso effettivo di qualche tipo il suo valore è destinato a crescere con il passare del tempo: sarebbe quindi meglio evitare di investire su una criptovaluta che non ha nessuna utilità, perché il progetto potrebbe non avere un grande futuro (ma potrebbe essere una buona idea sul piano meramente speculativo). Anche la reperibilità di una valuta può essere un fattore importante: acquistare moneta da exchange di alto livello è sicuramente più semplice. Ogni investitore ha le sue idee sulla bontà o meno di un determinato progetto (è fondamentale cercare tutte le informazioni sul white paper o lo yellow paper), ma se si decide di operare in questo settore non bisogna mai dimenticare di diversificare: meglio fare una diversificazione sia per prezzo che per market cap complessivo, ma anche scegliere progetti che hanno mission differenti