Posted on

Come trovare offerte di lavoro all’estero per giovani

Trovare un posto di lavoro fisso in Italia è un’impresa tutt’altro che semplice: molti ragazzi invece di accontentarsi di quello che “passa il convento” preferiscono cercare un lavoro oltre i confini nazionali, in modo da fare anche un’esperienza diversa; per fortuna la Rete può essere di grande aiuto in questo campo, allargando a dismisura le opzioni a disposizione: vediamo come trovare le offerte di lavoro all’estero per i giovani sfruttando il web.

I siti per trovare le offerte di lavoro all’estero per giovani

I siti di cui parleremo nelle prossime righe (alcuni sono specializzati in determinati ambiti, mentre altri sono un po’ più generalisti) possono rappresentare un ottimo punto di partenza per chi vuole fare un’esperienza all’estero: permettono di trovare dei lavori in cambio di vitto, alloggio e, se si è fortunati, un piccolo stipendio. Le offerte di lavoro all’estero per giovani possono riguardare diversi ambiti: dai bed & breakfat in cerca di collaboratori alle associazioni culturali, passando per le aziende agricole che hanno bisogno di forza lavoro in determinati periodi dell’anno o i privati che cercano qualcuno in grado di fare da baby sitter ai loro pargoli.

Il sito workaway.info è uno di quelli che negli ultimi anni è riuscito a conquistarsi una grande visibilità: non solo permette di trovare diverse offerte di lavoro all’estero per giovani e non, ma offre spunti per chi è alla ricerca di esperienze di altro tipo (volontariato o scambio culturale). Chi vuole passare un po’ di tempo in terra straniera potrebbe essere interessato alle soluzioni proposte da aupairworld.com, che permette di farsi ospitare da una famiglia “alla pari” in cambio di lavoretti (faccende domestiche, baby sitteraggio o cose del genere).

Vivere e lavorare fuori dall’Italia è possibile?

Chi non ha ancora compiuto i 28 anni potrebbe pensare al Servizio Civile all’estero: con una soluzione di questo tipo si può passare un buon periodo al di fuori dei confini nazionali (almeno sette mesi durante l’anno di servizio) ricevendo anche un piccolo guadagno: chi svolge il servizio in Italia riceve un assegno mensile di 433,80 euro, ma chi va all’estero riceve un’ulteriore indennità giornaliera il cui importo dipende dal Paese in cui si è impegnati (per informazioni si può visitare il sito serviziocivile.gov.it).

Quelli che vogliono trovare offerte di lavoro all’estero per giovani in ambiti come quelli ristorativo, alberghiero, sportivo e nel commercio può dare un’occhiata al sito leisurejobs.com (ci sono occasioni in Europa e nel resto nel mondo, ma soprattutto per il Regno Unito). Va monitorato anche il sito di Eures (all’indirizzo ec.europa.eu/eures), che dà la possibilità di pubblicare il proprio curriculum per dargli una visibilità continentale e di conoscere le offerte pubblicate dalle aziende europee in cerca di personale.