Posted on

Fare trading online è sicuro?

Il trading online è uno degli argomenti più discussi sul web: questa attività nel corso degli ultimi anni ha coinvolto sempre più persone grazie alla diffusione di internet e al sempre crescente numero dei broker online; sono tanti quelli che si sono lanciati in questo nuovo business e altri che invece sono titubanti e continuano a chiedersi se fare trading online è sicuro oppure no.

Il trading online è sicuro o è una truffa?

Non è facile dare una risposta definitiva a questa domanda perché prima di tutto si deve capire cosa si intende con il termine “sicuro”. Per molte persone il trading online è un metodo per far crescere i propri guadagni in autonomia; è vero, il trading online è anche questo, ma può esserlo solo se si seguono delle specifiche regole e se si è consapevoli del fatto che raggiungere dei grandi risultati con questa attività non è affatto semplice come viene descritto su alche pagine web. Quindi la prima cosa da fare è studiare, crearsi un’adeguata conoscenza dei mercati finanziari. Una volta che ci si sente pronti bisogna scegliere con attenzione il broker online a cui affidarsi, scegliendo solo tra soggetti certificati e sicuri.

Ed ecco che ritorna il termine sicuro: questa, insieme a “truffa” è una delle parole che si sentono pronunciare più speso quando si parla di trading online. Non è corretto parlare di truffa: il trading online può davvero essere un’attività molto lucrativa, ma solo con l’approccio giusto e senza improvvisazioni; la maggior parte delle persone che si affacciano per la prima volta su questo mondo lo fa con superficialità, trascinata dall’illusione di poter fare soldi facili: questo è il modo migliore per veder svanire il proprio capitale nel giro di poco tempo; la colpa non è del trading online, ma dell’improvvisato trader, che dopo aver visto svanire i suoi soldi magari scarica la sua rabbia sul web parlando di truffe, fregature e così via.

L’importanza del broker e la consapevolezza dei rischi

Le truffe e le fregature esistono nel trading online (questo non lo si può ignorare), ma non sono il trading online. E qui va approfondito il significato del termine sicuro: chi inizia a fare trading online deve conoscere i rischi che questa attività comporta: nessun broker e nessun software può garantire il successo al 100%; ma affidandosi ai soggetti giusti (intermediari seri, regolamentati da autorità ufficiali, autorizzati dalla Consob e che puntano molto sulla sicurezza dei loro clienti) e imparando ad utilizzare nel modo corretto gli strumenti che vengono messi a disposizione è possibile gestire i rischi di cui parlavamo prima, rendendo il trading online più sicuro.