Prestiti con cessione del quinto, ecco quando è possibile ottenerli

Può capitare a tutti in qualsiasi momento di avere delle spese impreviste cui fare fronte: ottenere un prestito, talvolta, si rivela l’unica via possibile e occorre perciò valutare bene tutte le possibilità. Uno dei metodi più utilizzati è certamente la cessione del quinto che prevede, a fronte dell’erogazione della somma necessaria, una restituzione con rate che non debbano superare, per l’appunto, un quinto dello stipendio o della pensione. Come si può facilmente evincere dal sito https://www.cessionedelquintofacile.com/, sono molti gli istituti di credito, in tutta Italia, che si occupano di cessione del quinto e richiederla è piuttosto semplice.

Cessione del quinto per ristrutturazione o per l’acquisto di un’auto

Uno dei motivi principali per cui si richiede un prestito con questa modalità, riguarda senz’altro la ristrutturazione della propria abitazione (o anche del proprio ufficio). Gli immobili possono avere bisogno di svariati lavori di manutenzione, sia a livello esterno, per quanto concerne la facciata o il tetto, che interno, magari perché occorre riposizionare l’impianto elettrico oppure allargare una stanza abbattendo un muro. A seconda dell’entità dell’intervento, possono essere necessarie anche somme importanti e, senza dubbio, farne fronte con questo sistema di rateizzazione consente di iniziare in tempi brevi i lavori e senza pensieri.

Allo stesso modo, può rivelarsi un prestito prezioso che sostituisca il classico mutuo qualora si debba acquistare una casa per la prima volta. Che si copra l’intero valore dell’abitazione o che si tratti di aggiudicarsela grazie al versamento di un cospicuo anticipo, sfruttare la cessione del quinto si rivelerà comunque più conveniente che accendere un mutuo particolarmente oneroso.

Si può richiedere la cessione del quinto anche per acquistare un’automobile nuova. A seguito di incidente, o per altre problematiche, la vettura può avere bisogno di essere sostituita, oppure è necessario averne una seconda per fare fronte ad esigenze familiari. In qualunque caso, non occorre rimandare l’acquisto ma sarà sufficiente presentare pochi documenti per avere l’auto dei propri sogni entro poco tempo.

Cessione del quinto per matrimonio

Una delle motivazioni più liete per cui chiedere la cessione del quinto, però, rimane quella di un evento come un matrimonio che richiede di un’organizzazione minuziosa che riguardi il ricevimento, i fiori e i regali da elargire.

Non sempre si dispone di cifre così importanti, oppure bisogna scendere a compromessi per poter sopperire a tutto: basta però un prestito perché un giorno così importante e unico nella vita di ognuno diventi speciale senza rinunce.

Cessione del quinto per prestito INPDAP e per dipendenti NOIPA

Tutti coloro che risultino iscritti alla Gestione Unitaria, ovvero dipendenti pubblici e statali, possono richiedere un prestito con cessione del quinto all’ente preposto, ovvero l’Inps Inpdap, oppure a terzi che abbiano con esso una convenzione.

A differenza della maggior parte dei prestiti con cessione del quinto, questo deve essere finalizzato, ovvero essere inserito in una lista predefinita di casistiche prevista direttamente dall’Inpdap. In questi casi è sufficiente presentare, al fine dell’ottenimento, la busta paga e il TFR.

Possono accedere alla cessione del quinto anche tutti i dipendenti NOIPA che rientrino nella categoria di questo nuovo sistema di gestione degli stipendi. Tutte le trattenute di dipendenti pubblici o statali, inclusi insegnati e personale ATA, sono indicate in busta paga su una piattaforma dedicata: gestire tale prestito risulta quindi molto più semplice.

Infine, si può chiedere un prestito con cessione del quinto per consolidare, in un’unica comoda rata, tutti i debiti e i finanziamenti pendenti, riassumendoli in una sola cifra mensile. Tale rata è spesso più sostenibile delle precedenti, grazie a tassi d’interesse agevolati, e il piano di ammortamento può superare i 10 anni canonici.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti per offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close