I migliori prestiti per dipendenti

La necessità di ottenere in prestito del denaro può riguardare sia i liberi professionisti che i lavoratori dipendenti e questi ultimi possono rivolgersi ai migliori prestiti per dipendenti.

Istituti di credito e società finanziarie hanno pensato a delle soluzioni specifiche per chi ha un contratto di lavoro, offrendo l’opportunità di accedere ad un finanziamento sia a chi ha un contratto indeterminato, sia a chi invece ha un contratto a tempo determinato.

Cosa sono i prestiti per dipendenti?

Prima di tutto bisogna capire cosa sono i prestiti per dipendenti. Si tratta infatti di una particolare forma di finanziamento, che va ad inserirsi nella vasta gamma di soluzioni di credito attualmente offerta dalle società finanziarie.

I prestiti per dipendenti possono essere classificati nella categoria dei finanziamenti personali. Il lavoratore può dunque chiedere all’istituto di credito una somma di denaro in prestito, senza dover giustificare la spesa: il denaro ricevuto potrà essere utilizzato per qualunque motivo ed il cliente non è tenuto a comunicarlo alla società finanziaria.

Nella maggior parte dei casi, la somma ottenuta viene restituita con la cessione del quinto: ogni mese il quinto dello stipendio viene scalato automaticamente e versato alla società finanziaria come rimborso del finanziamento. La restituzione del denaro può avvenire però anche in altri modi, dipende dall’istituto di credito al quale ci si rivolge e del finanziamento che si sceglie di sottoscrivere.

Caratteristiche dei prestiti per lavoratori dipendenti

Sebbene ci siano diverse tipologie di finanziamento per lavoratori dipendenti, tutti questi prestiti hanno delle caratteristiche in comune. Si è già detto che si tratta di prestiti personali, dunque non bisogna dover sostenere una spesa specifica per poter ricevere il denaro.

L’unica garanzia che viene richiesta è la busta paga, il che rende semplice ottenere il prestito. L’importo massimo che si può ottenere dipende da vari fattori: sicuramente dalla finanziaria alla quale ci si rivolge, ma anche dall’entità della busta paga e dall’età del cliente che ha bisogno del prestito.

Nella maggioranza dei casi al cliente viene anche data l’opportunità di estinguere in anticipo il finanziamento, versando la somma rimanente prima della conclusione delle mensilità previste. In genere la durata massima è di dieci anni, anche se ciascun istituto di credito può variarla a seconda delle sue preferenze.

Quando si sottoscrive il finanziamento, l’istituto di credito si impegna ad offrire un’assicurazione sulla vita ed anche un’assicurazione sul lavoro, che protegge il cliente ed i suoi familiari dalle due principali condizioni che potrebbero causare difficoltà nella restituzione della somma ricevuta in prestito.

Quali sono i requisiti necessari?

Vediamo ora quali sono i requisiti per i prestiti per dipendenti. Non tutti possono infatti chiedere un prestito con questa tipologia di finanziamento, ma solo i clienti che rispettano tutti i requisiti imposti.

Il requisito principale è avere una busta paga, perché sarà questa l’unica garanzia richiesta. Il denaro da restituire verrà prelevato automaticamente dalla busta paga mensile nei finanziamenti con cessione del quinto.

A seconda della finanziaria a cui ci si rivolge, potrebbero essere presenti anche altri requisiti. Invitiamo dunque a leggere i termini e le condizioni del finanziamento prima di sottoscriverlo.

Chi può chiedere un prestito per dipendenti?

Possono accedere ai migliori prestiti per dipendenti tutti i lavoratori con busta paga, ovvero lavoratori dipendenti che operano nel settore pubblico o nel settore privato.

Possono ottenere il finanziamento sia i lavoratori con un contratto a tempo indeterminato – in questo caso bisogna dimostrare alla società di credito che si sta lavorando già da almeno tre mesi – sia i lavoratori con un contratto a tempo determinato.

I lavoratori con contratto indeterminato possono solitamente ottenere delle somme più elevate, mentre i dipendenti con contratto a tempo determinato potranno stipulare un prestito la cui restituzione sarà completata al termine del contratto stesso. Questo spiega come mai talvolta la cifra per i dipendenti con contratto a tempo determinato è più bassa.

Prestiti personali dipendenti interinali

Il lavoratore interinale è una persona che ha una prestazione lavorativa che prevede un periodo di tempo predefinito sin dall’inizio. Il contratto di lavoro che viene firmato con l’agenzia del lavoro interinale costituisce comunque un’attestazione di ricezione di un reddito continuativi, anche se ovviamente è limitato nel tempo.

Data la situazione temporanea, la durata e gli importi di questi prestiti sono ovviamente limitati e minori rispetto a quelli classici, ma possono fornire comunque un aiuto non indifferente a questi richiedenti. Questa categoria di lavoratori può rivolgersi a banche o società finanziarie che prevedono prestiti personali per loro o più facilmente ricorrere al fondo di garanzia Ebitemp.

Cos’è Ebitemp e cosa offre?

Ebitemp, ovvero l’Ente Bilaterale per il Lavoro Temporaneo, offre ai lavoratori interinali la possibilità di richiedere un prestito personale che prevede un tasso pari a zero, con commissioni di pratica e istruttoria totalmente esenti, grazie ad una convenzione che è stata stipulata con la banca Monte dei Paschi di Siena.

Il prestito può essere richiesto dai lavoratori interinali che prestano servizio per un’agenzia iscritta all’Ente e che al momento della richiesta hanno una un’anzianità presso questo ente superiore al periodo di un mese. Un altro requisito necessario che serve per accedere a questo tipo finanziamento è costituito dalla compatibilità economica che c’è tra la richiesta di credito e la retribuzione che viene percepita.

La richiesta viene fatta compilando il modulo di richiesta online che è presente sul sito Ebitemp, presso le agenzie per il lavoro o presso le principali associazioni sindacali. Segnaliamo anche il modulo prestiti personali scaricabile dal sito.

Per compilare la domanda è obbligatorio inserire i propri dati anagrafici, i principali dati sul proprio contratto di lavoro come ad esempio la durata e lo stipendio che viene percepito, la motivazione per cui si richiede (che verrà valutata soltanto per le richieste superiori a 1.000 euro, ma la commissione si riserva di chiedere al lavoratore ulteriori informazioni).

Bisogna indicare anche la filiale della banca Monte dei Paschi di Siena più vicina alla propria residenza (presso la quale viene ritirato il denaro) e tutti i dati relativi al proprio conto corrente (che non deve essere per forza essere un conto Monte Dei Paschi di Siena).

Infine deve essere indicato l’importo che si desidera ottenere e con quante rate mensili si preferisce estinguere il credito.

Come richiedere un prestito per dipendenti interinali con Ebitemp

La domanda di credito deve essere inviata tramite posta all’indirizzo indicato sul sito Ebitemp, allegando una copia del proprio documento di identità, una copia del codice fiscale ed infine una copia del contratto di lavoro. L’esito della richiesta, sia esso negativo o positivo, verrà comunicato il prima possibile presso l’indirizzo indicato sulla domanda di credito.

L’importo massimo che può essere richiesto sempre con tasso pari a zero è pari a 2.500 euro. Esiste inoltre l’opportunità di richiedere somme superiori, che prevedono inoltre tassi di interesse non elevati, ma questo beneficio è riservato esclusivamente ai lavoratori interinali che hanno già richiesto in passato un prestito inferiore ai 2.500 euro che è stato poi rimborsato regolarmente.

Il rimborso del credito può essere effettuato in comode rate mensili che possono superare la scadenza del contratto per un periodo che non deve superiore ai nove mesi, ma per importi da 2.501,00 a 5.000,00 euro potrà arrivare fino ad un massimo di 42 mesi.

Se si è interessati a questo prestito, per ulteriori informazioni a riguardo basta visitare il sito ufficiale dell’Ente Ebitemp o contattare il numero verde 800 672 999.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti per offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close