Come investire in borsa se si hanno a disposizione pochi soldi

Come investire in borsa se si hanno a disposizione pochi soldi copy

Sono davvero molte le persone che sognano di buttarsi nel mondo della finanza: il problema è che per riuscire degli interessanti guadagni investendo su azioni ed indici di borsa è necessario poter disporre di un buon capitale iniziale. Ma è davvero così? Cerchiamo di capire come investire i borsa se si hanno a disposizione pochi soldi.

Si può diventare ricchi investendo in borsa pochi soldi?

La borsa è il luogo in cui vendono scambiati i vari titoli finanziari: fino a non molto tempo fa si parlava di un vero e proprio luogo fisico, ma oggi è più corretto di parlare di un luogo virtuale, visto che gli scambi vengono gestiti telematicamente. Negli ultimi anni le banche hanno messo a disposizione dei loro clienti delle piattaforme per poter investire in borsa senza doversi necessariamente recarsi in filiale: da quel momento il mondo della finanza, che comunque ha sempre avuto tanto fascino, si è praticamente aperto a tutti; il fenomeno si è ulteriormente allargato quando è esplosa la mania del trading online. Anche se finalmente sembra esserci un po’ più di consapevolezza tra gli utenti, c’è ancora qualcuno che vuole iniziare ad investire in borsa perché la considera l’attività giusta per diventare ricco in modo facile e senza fatica. Ma in realtà non è così.

È vero, investendo (bene) in borsa è possibile guadagnare: c’è chi ha fatto di questa attività il proprio lavoro, chi ci si è arricchito e chi è diventato infinitamente ricco. Ma nessuno di loro lo ha fatto in modo facile e senza fatica! Per riuscire ad ottenere dei risultati bisogna avere un’ottima preparazione teorica, fare pratica per acquisire esperienza, una passione incrollabile, una volontà ferrea e tanta disciplina. Anni e anni di studio e lavoro sono necessari per riuscire ad ottenere dei guadagni veri, ma va aggiunto anche che per poter avere degli alti rendimenti da questa attività è necessario partire con un buon capitale da investire. È impossibile investire in borsa se si hanno a disposizione pochi soldi e diventare davvero ricchi; ci si può togliere qualche bella soddisfazione, quello senza dubbio, ma non bisogna illudersi.

Come investire in borsa e guadagnare

Quando si pensa al classico investimento in azioni si pensa all’investitore che va in banca ed ordina l’acquisto di determinati titoli azionari; le azioni vengono mantenute finché non arriva il momento giusto di venderle (perché il prezzo è diventato più alto rispetto a quello a cui sono state acquistate e la differenza tra le due quotazioni rappresenta un guadagno), oppure si trattengono per poter ottenere i dividendi. In ogni caso si tratta di operazioni non a breve termine e che prevedono l’impiego di capitali iniziali importanti. Chi invece vuole affacciarsi al mondo finanziario direttamente da casa sua (che non vuole dire avvicinarsi agli investimenti con superficialità: senza un approccio professionale non si va da nessuna parte e questo deve essere ben chiaro) e provare a togliersi qualche soddisfazione con il piccolo budget che ha a disposizione dovrebbe avvicinarsi al trading online.

Tramite le piattaforme di trading online messe a disposizione dai broker è possibile investire in borsa anche se si hanno a disposizione pochi soldi tramite la compravendita di strumenti finanziari derivati che replicano l’andamento degli asset sottostanti (che possono essere azioni, indici, materie prime, coppie di valute e così via); alcuni broker infatti permettono di operare anche con depositi iniziali davvero contenuti. Rimangono valide le avvertenze fatte prima (servono una buona preparazione sui mercati, un atteggiamento serio e nervi saldi), ma prima di iniziare a negoziare bisogna scegliere qual è il broker giusto per le proprie esigenze. Sono davvero tanti i fattori da prendere in considerazione: innanzi tutto bisogna accertarsi che l’intermediario sia regolamentato da qualche autorità europea ed autorizzato ad operare in Italia dalla Consob; solo in questo modo si scongiura il rischio di affidare i propri soldi a soggetti poco raccomandabili.

Come investire in borsa con pochi soldi con il trading online

Poi bisogna guardare le caratteristiche delle piattaforme, il loro livello di intuitività e i servizi disponibili; bisogna anche verificare quali sono gli strumenti finanziari disponibili e su quali asset è possibile investire. Molti trader alle prime armi si fanno attirare dai bonus proposti dai broker, ma questo è un aspetto che può essere messo in secondo piano rispetto ai fattori elencati in precedenza e soprattutto rispetto ai costi legati all’utilizzo della loro piattaforma: è necessario verificare quali sono le commissioni applicate alle singole operazioni, le modalità di pagamento e di prelievo dal conto. Insomma. La scelta del broker è un momento molto importante e delicato a cui bisogna dare la giusta attenzione.

Prima di iniziare ad investire in borsa i pochi soldi che si hanno a disposizione non sarebbe una cattiva idea fare un po’ di pratica utilizzando il conto demo che molti broker mettono a disposizione dei loro clienti; in pratica si possono utilizzare dei soldi virtuali in uno scenario reale: in questo modo è possibile accumulare esperienza senza perdere un centesimo; tra l’altro si tratta di uno strumento che può tornare utile anche quando si sarà più scafati e si vorranno testare nuove strategie.

Anche quando si tratta di investire in borsa piccola cifre non bisogna sottovalutare i pericoli di perdere tutto: innanzi tutto non bisogna farsi ingolosire dallo strumento della leva finanziaria, che è vero che può essere un amplificatore dei guadagni, ma se le cose vanno male può bruciare il capitale a disposizione in brevissimo tempo; poi bisogna imparare a gestire gli stop loss e i take profit e poi bisogna imparare a gestire l’aspetto psicologico. Troppo spesso i nuovi trader che vogliono investire in borsa pochi euro sottovalutano questo fattore e si lasciano trascinare dalle emozioni: se le cose vanno bene c’è il pericolo di farsi trasportare dall’euforia, ma se le cose vanno male si rischia di farsi prendere dallo sconforto; a prescindere dal tipo di emozione (positiva o negativa) è necessario cercare di rimanere il più lucidi possibile! Insomma, le cose da tenere a mente quando si decide di investire in borsa sono davvero tante, anche se si hanno a disposizione pochi soldi.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti per offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close