Azioni Atlantia: quotazioni, andamento, pro e contro

azioni atlantia

Nel corso degli ultimi mesi si è sentito parlare tanto di Atlantia, anche se per motivi tutt’altro che positivi; si tratta comunque di una grande società che attira sempre le attenzioni degli investitori: questo è un buon momento per investire in azioni Atlantia? Cerchiamo di capirlo dando un’occhiata alle quotazioni e all’andamento del titolo e proviamo a riepilogare i pro e i contro di un investimento del genere.

Quotazioni e andamento delle azioni Atlantia

Per chi non lo sapesse, Atlantia è il nuovo nome della vecchia Autostrade SpA: la società si occupa infatti della gestione di tratte autostradali. In realtà parliamo di una società che è a capo di un gruppo che opera a livello internazionale, visto che gestisce migliaia e migliaia di chilometri di autostrade a pedaggio anche fuori dal nostro Paese (Brasile, Indica, Cina, Polonia…) e aeroporti (Ciampino, Fiumicino, Nizza, Saint Tropez e Cannes). I dipendenti di Atlantia sono più di trentamila.

Tutto nacque nel 1950 con la nascita della Società Autostrade Concessioni e Costruzioni SpA: nel corso degli anni Autostrade ampia la sua attività e nel 1999 arriva la privatizzazione; nel 2005 l’attività della società inizia ad espandersi anche oltre i confini nazionali e nel 2007 cambia il suo nome in Atlantia SpA; tramite un percorso di acquisizioni il gruppo è diventato il leader mondiale nel settore delle infrastrutture di trasporto ed opera in sedici Paesi diversi. Fanno parte del gruppo Atlantia le società Autostrade per l’Italia, Albertis Infrastructuras, Aeroporti di Roma, SPEA Engineering, Pavimental e Telepass.

Le azioni Atlantia sono quotate in Borsa e fanno parte dell’indice FTSE MIB; le quote di capitale sono suddivise tra Sintonia SpA (la società controllata da Edizione Srl, che appartiene alla famiglia Benetton, possiede il 30,25% delle azioni), GIC Private Limited (8,14%), Fondazione Cassa di Risparmio di Torino (5,06%), Lazard Asset Management (5,02%) e HSBC (4,96%). lo 0,95% è rappresentato da azioni proprie, mentre il 45,63% dei titoli è flottante. Nel momento in cui scrviamo le azioni Atlantia hanno una quotazione di 21,14 euro.

Pro e contro di un investimento in titoli Atlantia

Per capire l’andamento del prezzo del titolo bisogna osservare il grafico: la cosa più evidente è il crollo subito dalla quotazione delle azioni Atlantia immediatamente dopo la tragedia di Genova (il crollo del Ponte Morandi del 14 agosto 2018). Nonostante le tantissime polemiche, la strategia della società sembra aver convinto gli investitori, infatti la quotazione è tornata a salire, e dal minimo di 17,20 euro è arrivata a sfiorare i 25 euro nel giro di pochi mesi. Ma per capire se investire in azioni Atalantia sia una buona idea bisogna fare alcune considerazioni.

Innanzi tutto bisogna analizzare i pro e i contro. Tra i pro possiamo senza dubbio inserire le dimensioni e l’importanza che ha raggiunto il gruppo, con un fatturato ben diversificato; la leadership anche nel settore dei pedaggi a flusso libero, i costanti investimenti mirati alla sicurezza e al risparmio energetico, l’allargamento della propria attività anche nel settore industriale sono altri fattori che possono invogliare gli investitori ad acquistare il titolo. Ma bisogna valutare anche gli aspetti negativi.

Atlantia può contare su clienti grandi e importanti, ma può fare fatica a trovarne altri, inoltre la concorrenza ha capito che deve offrire alla clientela una maggiore varietà di prodotti; ed è impossibile negare che la tragedia di Genova abbia messo in evidenza alcuni problemi, tra cui la probabile carenza di manutenzione straordinaria alle infrastrutture. Nell’ultimo periodo il trend è abbastanza stabile, con una volatilità giornaliera abbastanza contenuta che considerando gli elevati volumi giornalieri ha attirato l’attenzione soprattutto degli investitori che preferiscono operare in ottica di medio termine. Attenzione però ai recenti sviluppi relativi alle concessioni.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti per offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close