Come si investe in borsa: consigli utili da seguire per principianti

Come si investe in borsa

In televisione, sui giornali e sul web non è affatto difficile imbattersi in notizie relative ai mercati finanziari: sono argomenti che rimangono indifferenti per alcuni, mentre altri ci si appassionano, tanto da decidere di provare a fare qualche investimento. Ma prima di iniziare è necessario sapere come si investe in borsa: ecco alcuni consigli utili da seguire per i principianti.

Consigli utili per i principianti: cos’è la Borsa

Innanzi tutto bisogna vere ben chiaro il concetto di Borsa: fondamentalmente si tratta di un mercato dove si incontrano i soggetti che vogliono vendere le quote delle loro aziende in modo da recuperare dei capitali e i compratori che acquistano quote di società per diventarne azionisti, ricevendo i dividendi (una parte degli utili realizzati dall’azienda). Le azioni sono i titoli che rappresentano le quote del capitale della società che le ha emesse. Gli indici di Borsa invece sono degli strumenti che esprimono lo stato di salute delle imprese che vengono raccolte nell’indicatore: ad esempio il MIB 30 esprime le performance delle trenta società più grandi che sono quotate alla Borsa di Milano.

Abbiamo scritto che gli acquirenti comprano le azioni per poter ricevere i dividendi, ma il loro obiettivo potrebbe anche essere quello di ottenere un profitto praticamente immediato rivendendo i titoli; questo è permesso grazie alla fluttuazione delle quotazioni dei titoli, che è legata non solo allo stato di salute dell’azienda che li ha emessi, ma anche ad altri fattori (quotazione delle valute, notizie relative al settore di mercato e così via). Questa piccola introduzione era necessaria per far capire (a grandissime linee) cos’è la Borsa; vediamo ora i consigli utili per i principianti che hanno deciso di fare i loro primi investimenti.

Come si investe in Borsa

Ormai chiunque ha la possibilità di investire in Borsa: questo però non significa che chiunque sia effettivamente in grado di farlo. Prima di iniziare sarebbe opportuno farsi una buona base di conoscenza: le risorse ormai si possono trovare ovunque (anche online ci sono fonti interessanti e gratuite). Poi bisogna scegliere con estrema attenzione il broker a cui affidarsi: i broker sono degli intermediari che mettono a disposizione dei loro clienti delle piattaforme grazie alle quali è possibile negoziare online.

Purtroppo molti principianti si fanno attirare dai bonus di benvenuto, ma le cose che bisogna guardare con maggiore attenzione sono altre: innanzi tutto bisogna essere certi che il broker in questine sia regolamentato ed autorizzato, poi si devono considerare le spese di mediazione, i titoli su cui è possibile operare, la qualità della piattaforma, gli strumenti messi a disposizione e così via. Purtroppo chi non sa ancora come si investe in borsa ma ha fretta di iniziare senza avere le giuste basi rischia inevitabilmente di andare incontro ad alcuni errori che possono fargli “bruciare” il capitale in poco tempo.

Gli errori più diffusi tra i principianti sono quelli relativi alle operazioni contro tendenza per cercare di anticipare le fluttuazioni delle quotazioni, all’utilizzo di un effetto leva troppo alto, all’errata gestione dello strumento di stop loss. Sono tutte cose che si possono imparare studiando la teoria e facendo un po’ di pratica, magari sfruttando per un po’ i conti demo prima di passare ai soldi veri.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti per offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close