Azioni Saipem: come investire, quotazione e grafico

Saipem s.p.a. nasce nella seconda metà degli anni ’50 del XX secolo e fa parte del gruppo ENI: da sempre, opera nel settore petrolifero, realizzando infrastrutture atte a ricercare giacimenti e opera in tutto il mondo. Quotata in borsa, è anche presente negli indici Dow Jones, che monitorano l’andamento economico di nord Europa, nord America e Asia. Nel 2006 inizia la sua opera di valorizzazione del gas naturale con l’acquisizione di Snamprogetti, sempre del gruppo ENI.

Analisi dell’andamento delle azioni Saipam

Come per qualunque tipologia d’investimento, occorre fare innanzitutto un’analisi tecnica dell’andamento delle sue azioni nel tempo e, già dal 2013, si può osservare un grafico dalla tendenza positiva, seppure con momenti di flessione dovuti al ribasso del prezzo del petrolio. Durante questi anni, la sua capitalizzazione ha superato i 4 milioni di euro e i titoli emessi sul mercato sono più di 92 milioni: poco meno della metà delle sue azioni è in possesso di ENI, mentre circa il 60% è suddiviso tra gli azionisti individuali e istituzionali.

Nel piano finanziario di Saipem s.p.a., che proseguirà anche per tutto il 2020, è prevista una riorganizzazione e un’ottimizzazione delle risorse e del business; in quest’ottica, la società ha preso anche la decisione d’impegnarsi nella partecipazione di opere relative alle infrastrutture, come ad esempio la costruzione di ferrovie ad alta velocità in Italia e in Russia. Ne consegue che Saipem sta cercando di specializzarsi in più settori per aumentare le possibilità economiche e rendere più omogenee le proprie azioni, in modo da rimanere stabile anche in momenti di crisi in cui il prezzo del petrolio subisce importanti flessioni. Le sue aree d’azione, quindi, oggi comprendono l’installazione di infrastrutture importanti in luoghi altrimenti inaccessibili per l’estrazione del petrolio, la ricerca di gas naturali e la partecipazione alla posa in opera di grandi progetti.

Ad oggi, il target price delle singole azioni si assesta, quindi, intorno agli 0,35 euro. Sarà, perciò, possibile acquistarle e mantenerle nel proprio portafoglio in attesa di sviluppi futuri, o speculare su di esse facendo trading online. Tale operazione, ovviamente, deve sempre essere fatta con le dovute cautele e studiando attentamente l’andamento sul mercato con l’aiuto di un broker esperto certificato CONSOB. Analizzata la situazione attuale, sarà possibile investire nei CFD, ovvero i contratti per differenza, scommettendo sulla posizione long di rialzo delle azioni o sulla short, di ribasso. Su qualunque posizione si punti, essa si chiuderà in automatico all’inversione stessa della tendenza: a questo punto, è possibile effettuare un reinvestimento, anche in automatico, grazie a impostazioni predefinite.

Conviene acquistare azioni Saipem?

Acquistare le azioni Saipem, non è complicato e può essere fatto sia in banca che tramite un’operazione online: ciò comporta, ovviamente, anche la corresponsione di commissioni che peseranno non poco sul prezzo finale, quindi sarà opportuno valutare attentamente il rischio-beneficio di un investimento importante e dei relativi margini di guadagno. Facendo trading online, tali commissioni sono ridotte drasticamente e la stessa Tobin Tax sulle azioni viene trattenuta direttamente dal broker. La Tobin Tax è semplicemente una tassa che si applica a tutte le operazioni finanziarie e rappresenta uno degli spauracchi maggiori per gli investitori. Nel momento in cui si decide di fare trading online, comunque, il broker suggerirà di stabilire uno stop loss in concomitanza a un take profit: tali strumenti costituiscono le basi di un buon trader e consentono di chiudere automaticamente una posizione (stop loss) nel momento in cui il guadagno ha raggiunto la quota prestabilita, incassando contemporaneamente i profitti (take profit). Tali principi valgono sia per le azioni Saipem, che per tutte quelle in cui si vorrà investire.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti per offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close