Carte prepagate: ecco le migliori in assoluto nel 2019 e come sceglierle

Una carta prepagata rappresenta un’alleata molto valida, nonché un’alternativa al bancomat o alla carta di credito. Mentre queste ultime sono strettamente legate a un conto corrente bancario, la prepagata non ne ha bisogno, anche se può presentare un codice IBAN che consenta di fare operazioni similari. A seconda della presenza o meno di IBAN, del plafond giornaliero di ricarica e di altre peculiari caratteristiche, le carte prepagate presentano sottili ma sostanziali differenze, che possono determinare la scelta di una, piuttosto che dell’altra. Vediamo, quindi, quali sono le più valide e utilizzate dagli utenti nel 2019.

Carte prepagate senza IBAN

Si tratta di carte che, non presentando codice IBAN, non possono essere usate per operazioni quali bonifici o accrediti di stipendio, ma che risultano estremamente versatili per gli acquisti online e nei negozi fisici aderenti al circuito.

Postepay

La più nota è probabilmente la Postepay classica, di colore giallo, emessa da Poste Italiane e facente parte del circuito Visa Electron; esiste anche la variante Junior per i giovanissimi con meno di 18 anni. Non è necessario avere un conto corrente collegato e presenta la possibilità di visualizzare saldo e movimenti grazie ad applicazioni per smartphone e tablet quali SIMply Banco Posta (che avvisa con un SMS ad ogni ricarica) e App Poste Mobile, ma anche dal sito stesso di Poste Italiane. Si ricarica presso tutti gli sportelli ATM abilitati, online oppure in ricevitorie e tabaccherie. Ecco i costi e le caratteristiche principali:

  • Emissione carta: 5 €
  • Ricarica presso sportello: 2 o 3 € a seconda che si usi Pago Bancomat o altra Carta di Pagamento
  • Ricarica presso il sito Poste Italiane o Postepay: 1 €
  • Ricarica presso SISAL : 2 €
  • Ricarica da conto corrente postale: 1 €
  • Limite massimo di ricarica annuo: 50.000 €
  • Limite di ricarica e pagamenti online: 30.000 €
  • Limite prelievo da ATM: 250 € giornaliere
  • Costo prelievo: tra 1 e 5 € a seconda che si tratti di ATM italiano, europeo o extraeuropeo
  • Pagamenti: gratuiti se effettuati presso Uffici postali abilitati, per ricaricare il cellulare o comunque su circuiti Visa Electron, Mastercard e Maestro
  • Blocco carta: gratuito

Oltre alla Junior, esistono anche la Postepay Impresa, realizzata per tutti gli utenti business, e la Iostudio Postepay, pensata per gli studenti e fornita direttamente dalle segreterie scolastiche. Esiste anche la Postepay Evolution, che è dotata di IBAN e quindi presenta tutte le caratteristiche di tale tipologia di carte.

CartaFRECCIA

Un’altra carta prepagata semplice e senza IBAN, è la CartaFRECCIA, che si attiva online e offre sconti e offerte molto interessanti, specialmente durante l’acquisto di biglietti Trenitalia. Fa parte del circuito Mastercard e, oltre alla possibilità di accumulare punti, offre anche quella di effettuare pagamenti sul web o nei punti vendita che siano abilitati ai circuiti Mastercard, Carta Sì e Visa. Nelle varianti Oro e Platino, offre vantaggi aggiuntivi sui treni ad Alta Velocità, incluso l’accesso all’esclusivo Freccia Club. Le sue peculiarità sono:

  • Emissione carta: gratis, ma necessita una prima ricarica di almeno 25 €
  • Ricarica presso sportello: 2 o 2,50 € a seconda che si usi Carta di Pagamento Carta Sì o si provveda presso ATM “QuiMultibanca”
  • Ricarica presso SISAL : 2,50 €
  • Ricarica con bonifico: 2 €
  • Plafond massimo: 2.500 € giornaliere
  • Ricarica massima: 1.000 €
  • Valore massimo di transazione: 1.000 €
  • Servizio SMS Alert: gratuito, consente di visualizzare gli ultimi movimenti della carta

La CartaFRECCIA, inoltre, è dotata di tecnologia contactless, quindi è possibile fare acquisti in negozio senza digitare il PIN e semplicemente avvicinandola al POS, per importi uguali o inferiori ai 25 €.

Carte usa e getta

Della categoria di carte prepagate semplici senza IBAN, fanno parte anche le carte usa e getta, ovvero le Gift Card: anonime e non ricaricabili, sono comprensive di un importo prestabilito e possono essere utilizzate in negozi fisici od online specifici, fino ad esaurimento del credito. Alcuni esempi sono:

  • Carta Amazon: per gli acquisti sul portale Amazon, la disponibilità del credito va da 20 a 200 €
  • Netflix: da sfruttare per visionare i contenuti preferiti in streaming, con ricariche da 15, 25 o 50 €
  • Google Play: per acquistare app o servizi a pagamento sul proprio cellulare o tablet per importi pari a 15, 25 o 50 €
  • Viacard: è l’ideale per chi viaggia molto in autostrada e voglia pagare con carta ai caselli. Gli importi sono pari a 20, 50 o 75 €
  • Playstation: utile per chi voglia acquistare giochi relativi a questa piattaforma di gioco, oppure ascoltare musica o visualizzare video, con servizio in abbonamento o sfruttando la singola ricarica tra i 20 e i 70 €

Carte prepagate con IBAN

Oltre ad offrire tutte le funzionalità delle carte descritte sin’ora, le prepagate dotate di IBAN consentono di effettuare tutte le operazioni relative a un vero conto corrente bancario, ma senza la necessità di possederne uno. Si possono fare e ricevere bonifici, nonché avere l’accredito di stipendio o pensione. Si rivelano molto utili sia per i giovanissimi che non abbiano ancora un lavoro stabile, che per i possessori di partita IVA o i freelance che preferiscano questa forma di accredito, nonché per tutti i protestati non in possesso di un conto corrente bancario. Presentano plafond più elevati e costi di gestione minori rispetto ai conti tradizionali.

Hype

Disponibile nelle versioni Start e Plus, questa prepagata con IBAN si è rivelata più volte essere tra le maggiormente richieste secondo le statistiche de Il Sole 24 ore. Fa parte del circuito Mastercard e consente lo scambio di importi di denaro tramite mail o recapito telefonico. In caso di acquisti non autorizzati, inoltre, offre la garanzia di rimborso. La richiesta della carta avviene online, previo inserimento di una serie di dati personali e invio di una foto a mezzo webcam: la Hype può rimanere virtuale o essere inviata fisicamente all’indirizzo fornito. Eccone le caratteristiche principali:

  • Emissione carta: gratuita
  • Canone mensile: nessuno, 1 € nel caso di Hype Plus
  • Ricarica : gratuita, effettuabile a mezzo bonifico, contanti tramite sportello del circuito Banca Sella o trasferimento da un altro conto Hype; presso punti SISAL il costo è di 3,50 €
  • Limite massimo di ricarica: 2.500 € mensili sulla Start, 20.000 € sulla Plus (massimo 50.000 € annui)
  • Limite di pagamenti: 990,00 € per la Start, intero plafond per la Plus
  • Limite prelievo da ATM: 250 € giornaliere per la Start, tra 500 e 1.000 € per la Plus, sia su circuiti nazionali che internazionali
  • Blocco carta: gratuito

Le carte Hype hanno la tecnologia contactless che consente i pagamenti tramite POS senza digitazione del PIN e quella compatibile con Apple Pay per effettuarli semplicemente avvicinandovi il proprio dispositivo mobile. Infine, è prevista un’assistenza telefonica e via chat H 24, 7 giorni su 7 in caso di furto o smarrimento.

Viabuy

La peculiarità di questa carta del circuito Mastercard, risiede nella personalizzazione attuabile nella scelta del colore e del nome stampigliato sul fronte. Basta inserire i dati online per richiederla tramite web, e non saranno effettuati controlli sulla situazione finanziaria del richiedente. I titolari possono essere persone fisiche, società o possessori di Partita Iva. Prevede 3 diversi livelli di identificativo personale (ovvero IDV): tale livello aumenta man mano che vengono effettuate le verifiche su indirizzi e provenienza dei fondi, portando vantaggi ben precisi. Ecco le sue caratteristiche:

  • Emissione carta: 69,90 €
  • Canone mensile:2 €
  • Ricarica : gratuita se effettuata a mezzo bonifico nazionale; 1,75% dell’importo se il bonifico proviene dall’estero o se si utilizzano carte di credito o di debito diverse da Viabuy; 8,75% per ricariche provenienti da PaySafeCard; 0,75% per ricariche con bitcoin
  • Pagamenti: gratuiti se standard o effettuati tra due carte Viabuy; 2,75% se effettuati in valuta straniera; 1,75% per altri metodi di pagamento quali Giropay, Ideal e Sofort
  • Costi di prelievo da ATM: 5 €
  • Limite massimo di ricarica: 1.000 € annuali per IDV 1, 15.000 per IDV 2 e nessun limite per IDV 3
  • Limite prelievo da ATM: tra gli 800 e i 2.400 € giornalieri a seconda del livello di IDV
  • Blocco carta: gratuito

La Viabuy è una carta che prevede anche programmi di affiliazione e sponsorizzazione, che consentono di ricevere i propri guadagni derivanti da siti e blog direttamente sul suo conto, oppure di ricavare 25 euro da ogni passaparola andato a buon fine.

N26

Si tratta di una carta del circuito Mastercard che fa capo ad una banca online. Nata in Germania, la N26 è, ad oggi, operante in tutta Europa ed è disponibile nelle versioni You, Business e Metal. L’apertura del conto online e la richiesta della carta vengono fatte previa presentazione di documenti e invio di una foto personale, seguendo semplici passaggi. Con il servizio CASH26, inoltre, è possibile effettuare depositi dalle casse convenzionate che aderiscono al circuito. Ecco le caratteristiche principali:

  • Emissione carta: i costi di emissione sono pari a 0 e arrivano al massimo a 16,90 € nella versione Metal
  • Canone mensile: 9,90 € per la You e la Business; 16,90 € per la Metal
  • Pagamenti e bonifici: gratuiti in tutto il mondo e con qualsiasi valuta
  • Costi di prelievo da ATM: i prelievi in euro e in altre valute sono gratuiti ovunque, ma prevedono una commissione dell’1,7% in caso di Carta Business
  • Costi di deposito con CASH26: gratuiti entro i 100 €; oltre questa cifra la commissione è pari all’1,5%
  • Limiti di deposito con CASH26: minimo 50 €, massimo 999 € al giorno
  • Costi di prelievo con CASH26: gratuiti
  • Limiti di prelievo con CASH26: massimo 200 € a prelievo; non oltre i 900 € giornalieri
  • Carta sostitutiva: 6 €; per la consegna espressa il costo ammonta a 19 €; per la Metal i costi sono, rispettivamente, di 45 e 20 €

Le carte You e Metal hanno vantaggi aggiuntivi, che includono assicurazione Allianz, sconti e offerte dedicati e supporto clienti personalizzato.

La scelta

Le carte citate costituiscono una rappresentanza tra le carte migliori del 2019. La diversità dei servizi proposti consente una scelta strettamente personale a seconda dell’utilizzo più o meno intensivo e più o meno complesso che si desidera farne: una semplice prepagata senza IBAN può risultare adatta se si fanno molti acquisti online e si vuole operare con facilità e sicurezza; una Gift Card, invece, sarà qualcosa da regalare o da regalarsi per accedere a uno specifico servizio; infine, una carta con IBAN risulterà versatile in ogni occasione in quanto, oltre ai vantaggi della prepagata tradizionale, fungerà da vero e proprio conto corrente dove ricevere somme di denaro e da cui effettuare bonifici anche periodici.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti per offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close